Blog > Best practices

Business English al lavoro: quando e perché impararlo

Torna al blog
Iscriviti alla newsletter
Business English al lavoro: quando e perché impararlo

Un amico ti ha segnalato che nell’azienda dei tuoi sogni stanno cercando esattamente una figura con le tue competenze e così, entusiasta della bella notizia, accedi al loro sito per leggere l’annuncio in questione… ma, sorpresa! Dal job title alle richieste, è scritto tutto in un inglese così tecnico che nemmeno Google Translate riesce a venirti in soccorso. Se ti sei mai trovato in una situazione del genere, è arrivato il momento di correre ai ripari con un corso di Business English.

L’inglese è la lingua più conosciuta al mondo e la sua accezione settoriale, il cosiddetto Business English, si colloca tra le hard skill più importanti per un lavoratore. Non padroneggiare la lingua internazionale degli affari, infatti, preclude le opportunità offerte dal mercato globale e ostacola possibili avanzamenti di carriera. Ma nel concreto, quali sono i comparti aziendali in cui viene più richiesto e quali vantaggi porta sapere il Business English?

Le chance di carriera che ti apre il Business English

È chiaro che l’inglese permea tutte le attività aziendali, soprattutto in quelle realtà che sono molto orientate all’export o sono parte di multinazionali con sedi dislocate in tutto il mondo. Ma ci sono alcuni reparti in cui il Business English è davvero indispensabile:

  • ACQUISTI: l’addetto dell’ufficio acquisti contratta quotidianamente con fornitori esteri per approvvigionare l’azienda di materie prime al miglior prezzo;
  • COMMERCIALE: il Back Office Commerciale gestisce ogni giorno numerosi documenti in lingua, soprattutto inglese, dove i termini tecnici sono univoci e non possono essere confusi;
  • MARKETING: l’addetto marketing/comunicazione deve avere una competenza molto alta dell’inglese dato il carattere internazionale della disciplina;
  • AMMINISTRAZIONE: l’impiegato amministrativo deve interfacciarsi con software gestionali e adeguamenti normativi rilasciati sempre più spesso in inglese.

Business English a livello advanced: i vantaggi

Conoscere l’inglese ad un livello professionale porta innumerevoli vantaggi in diversi contesti, tra cui:

  • RELAZIONE: il mondo del lavoro è basato sulla capacità di gestire al meglio la comunicazione nelle situazioni più diverse quali riunioni, relazioni personali con colleghi e superiori, nonché rapporti con partner, fornitori e clienti. In tutte queste occasioni, padroneggiare i termini tecnici in inglese è un asso nella manica che ti permetterà di farti notare ed essere riconosciuto come esperto della materia.
  • GRUPPI DI LAVORO MISTI: numerose aziende hanno più sedi, di cui molte all’estero e, per mantenere omogenee le comunicazioni, scelgono sempre più spesso il Business English come lingua ‘istituzionale’. Ecco che, per accedere fin da subito a documenti e file condivisi con colleghi stranieri, è indispensabile padroneggiare con disinvoltura i tecnicismi inglesi del settore.
  • CARRIERA: è risaputo che, a causa della crescente globalizzazione, sempre più aziende si muovono in un’ottica di internazionalizzazione non solo dei mercati ma anche del personale. Per non farti trovare impreparato a questo cambiamento e, anzi, ambire a posizioni più prestigiose e di maggior responsabilità, è opportuno rafforzare le competenze linguistiche che già possiedi.
  • RETRIBUZIONE: secondo un’indagine riportata dal Sole 24 Ore, chi conosce l’inglese ad un livello professionale può aspirare ad una retribuzione più alta tra l’8% e il 19%, con punte fino al 55% nel settore turistico. Investire sulla propria formazione linguistica, quindi, ripaga non solo in termini di cultura personale, ma anche dal punto di vista economico.

Vuoi migliorare le tue competenze
e trovare un nuovo lavoro?

SCRIVI A JOBROS VERRAI RICONTATTATO DA UN NOSTRO ESPERTO CHE TI FORNIRÀ ASSISTENZA PERSONALIZZATA

Contattaci