Come presentarsi al colloquio e fare una buona impressione - JObros
Blog > Best practices

Come presentarsi al colloquio e fare una buona impressione

Torna al blog
Iscriviti alla newsletter

Hai finalmente ricevuto la tanta attesa risposta dal Recruiter che ti invita a un colloquio conoscitivo: è un momento di passaggio fondamentale per accedere alla rosa dei candidati in lizza per l’assunzione ed è quindi importante dedicare il giusto tempo alla sua preparazione. Quali sono i passaggi preliminari da seguire per arrivare preparati al colloquio conoscitivo?

Verso il colloquio in 5 passi

1. Informati sull’azienda

Come diceva Oscar Wilde, “Non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione”: ecco che raccogliere più informazioni possibili sull’azienda e sul reparto in cui potresti essere inserito è il primo passo per fare colpo al colloquio conoscitivo. Prendi spunto da più fonti: sito internet, social media, news, stampa locale… focalizzando l’attenzione sugli ultimi progetti realizzati dall’azienda. In questo modo dimostrerai di saperti destreggiare con disinvoltura nel nuovo ambiente lavorativo.

2. Studia la Job Description

Devi dimostrare al responsabile della selezione di essere la persona più qualificata per ricoprire il ruolo offerto: rileggi attentamente il contenuto dell’annuncio di lavoro per il quale ti sei candidato, prestando attenzione alla parte che descrive i task, ovvero le attività che andrai a svolgere con il tuo nuovo team. Se messo di fronte a possibili scenari di vita lavorativa che potrebbero richiedere il tuo intervento, sii pronto a dimostrare le tue capacità di Problem Solving e pensiero creativo.

3. Prepara l’outfit

Il modo in cui ti vesti e ti presenti è indice della tua professionalità: scegli abiti formali ma non ingessati, che ti fanno sentire a tuo agio, opta per tonalità chiare e rilassanti come il celeste e il beige avendo cura di realizzare abbinamenti armonici; prediligi infine un’acconciatura sobria e un trucco naturale per un effetto curato. Ricorda di portare copia del curriculum e la stampa del tuo portfolio (se ne hai uno) in una cartellina di lavoro che presenterai al momento opportuno.

4. Il tempo è tuo amico

Si dice che la puntualità sia la cortesia dei Re: nei giorni precedenti, studia il percorso per raggiungere la sede in cui si terrà il colloquio conoscitivo, individua i parcheggi in zona o le fermate dei mezzi pubblici calcolando le tempistiche. In questo modo saprai gestire eventuali imprevisti, presentandoti in perfetto orario senza affanno.

5. Preparati all’intervista

Quali sono le domande più comuni e quali risposte ti consentiranno di fare colpo sul Recruiter?

– “Mi parli di lei”: prepara una breve presentazione di un paio di minuti in cui racconti le tue esperienze e il percorso che ti ha condotto fino a lì. Sarà compito del recruiter guidarti nell’approfondimento dei punti più interessanti.

– “Pregi e difetti”: sii trasparente, diretto e sincero, enfatizzando i tuoi punti di forza (es. proattivo, creativo, collaborativo) e valorizzando i difetti che ti rendono unico (es. eccessivamente perfezionista, autocritico, sincero).

– “Aspettative e ambizioni”: con questa domanda, il recruiter vuole sondare la tua capacità di proiezione della tua vita personale e professionale nel futuro. Dimostra di essere ambizioso ed essere disposto a lavorare sodo per raggiungere i tuoi obiettivi, arricchendo giorno dopo giorno le tue capacità e contribuendo attivamente alla crescita dell’azienda.

Vuoi migliorare le tue competenze
e trovare un nuovo lavoro?

SCRIVI A JOBROS VERRAI RICONTATTATO DA UN NOSTRO ESPERTO CHE TI FORNIRÀ ASSISTENZA PERSONALIZZATA

Contattaci